Home » In evidenza

In evidenza

image1
——————————————————————————————————————————————————————-

CLICCA QUI PER LEGGERE IL DECRETO DEI COMUNI COLPITI DAL TERREMOTO (incluso VISSO) >>

——————————————————————————————————————————————————————-

La comunità di Visso vuole, innanzitutto, esprimere la propria vicinanza e solidarietà alle popolazioni che stanno vivendo, in queste ore, la catastrofe che ha colpito l’Italia centrale, soprattutto Amatrice ed Arquata del Tronto. Visso ha già vissuto, in un passato non lontanissimo, questa calamità; con sacrificio, tenacia e pazienza ha saputo ricostruire e risollevarsi; speriamo possa essere così per chi oggi vive nel terrore e nell’incertezza.
Ci sentiamo ancor più vicini a loro perché anche Visso è un piccolo gioiello architettonico, che custodisce memorie e reliquie importanti del nostro passato nel Museo Civico Diocesano ospitato nell’antica Chiesa di Sant’Agostino ( su tutti la “Croce di San Marco” e un manoscritto originale de “L’Infinito” di Leopardi), che mette a disposizione di chi lo visita paesaggi incredibili e scorci suggestivi ed indimenticabili; tutto questo impreziosito da alcune eccellenze gastronomiche – il ciauscolo in tutte le sue declinazioni, il pecorino, il tartufo, le trote – che restano impressi in quanti le provano. Anche Visso è stato colpito – diciamo così – di striscio da quest’ultimo sisma, e ci consideriamo fortunati: non piangiamo nessuno ed il nostro tessuto storico-urbano, seppur malconcio in qualche caso, è ancora là a testimoniare l’appartenenza di Visso ai “Borghi più Belli d’Italia” ed al circuito “Bandiere arancioni” del Touring Club.
Ringraziamo la macchina dei soccorsi – arrivata puntuale ed efficiente; tutto il personale comunale, soprattutto i dipendenti dell’Ufficio Tecnico che non si stanno risparmiando per soddisfare le richieste di sopralluoghi; il locale comitato della Croce Rossa che ha messo in campo mezzi e volontari per alleviare problemi e disagi di chi, al momento, è fuori casa; l’amministrazione comunale che si è attivata fin da subito per gestire un’emergenza che sembra diventare sempre più importante con il passare delle ore.
Vogliamo, tuttavia, rivolgere ai lettori un appello. Ci rivolgiamo a quanti frequentano Visso e, soprattutto, a chi ancora non lo conosce. Magari non domani, nemmeno la settimana prossima, ma appena la situazione tornerà tranquilla, veniteci a trovare e scoprirete che la razza vissana – montanara, dura, tenace, orgogliosa – si è rimessa in gioco fin da subito per accogliervi nel suo splendido territorio. Dove tutto parla di arte, storia, cultura e grande gastronomia – proposta da maestri artigiani e dai nostri ristoratori -; dove paesaggi aspri spesso dischiudono grandi armonie; dove la natura, in questi giorni “matrigna”, è capace di mostrare un’indole molto più tranquilla.